top of page

Sentiero dell'acqua - Carbonare

Oggi vi parliamo di un sentiero vicinissimo all'hotel e di un bellissimo progetto nato proprio lo scorso anno.


Dalla chiesa di Carbonare seguiamo le segnaletiche e ci incamminiamo verso il sentiero che ci accompagna all'inizio del sentiero dell'acqua, che costeggia l'inizio del torrente Astico e che infine ci porta al piccolo e caratteristico abitato di Cùeli.


Il Sentiero dell'Acqua è un percorso escursionistico situato a pochi chilometri dell'Hotel (2.5km), si snoda lungo il corso del torrente, attraversando una zona di grande bellezza paesaggistica e naturalistica.

Camminando si può vedere una vecchia segheria in pietra, che era utilizzata per lavorare il legno nei secoli passati, un vecchio mulino ad acqua utilizzato in passato per macinare il grano, piccole cascate, gole e boschi di Abeti e faggi.


Il percorso è lungo circa 8km e offre un'esperienza unica, immersi nella natura incontaminata dell'Alpe Cimbra. L'anello è segnalato e adatto a tutti, anche ai meno esperti e ci si impiegano circa 2 ore e mezza; per i più allenati è possibile raggiungere anche il forte CHERLE della prima guerra mondiale. Nei mesi estivi è possibile visitare la segheria su prenotazione. Chiedi alla reception una volta arrivato in hotel.


"Ocio" La Natura ti osserva.

I giovani e la natura, conoscere per rispettare;

conoscere per amare.


Cosa c'è di più prezioso della natura? Risulta difficile dare una risposta sensata.

La natura è preziosa e dovremmo tutti, grandi e piccoli, ripetercelo ogni giorno, come un mantra, e la sera prima di andare a dormire, quasi fosse una preghiera: la natura è

preziosa!

Spesso siamo però troppo presi nel vedere ciò che non c'è, ciò che non va e non siamo più in grado di apprezzare quello che davvero è il bello, la vera risorsa, l'energia più

viva delle nostre montagne: la natura, ecosistema fatto di sassi, di acqua, alberi, animali e fiori, organismi viventi e ambiente fisico che coesistono in profondo equilibrio. Spesso trattiamo questa preziosità come "feccia", sfruttandola, inquinandola, disprezzandola.

Non possiamo restare fermi senza far nulla, anche perché la natura è cosa viva e quindi, ci osserva.

È da questa convinzione che nasce il progetto "Ocio" La natura ti osserva! realizzato dalla Proloco Nosellari Oltresommo nell'ambito del Piano Giovani di Zona 2022.

Molte le iniziative programmate e realizzate. Nel mese di maggio si sono tenuti

due laboratori "Gli occhi degli alberi" con l'artista Adriana Agostini, durante i quali una quindicina di bambini e ragazzi si sono ritrovati per creare gli occhi per gli alberi che si incontrano lungo il Sentiero dell'acqua, Le due giornate (la prima per creare gli

occhi, la seconda per collocarli sulle piante) hanno portato alla creazione di occhi umani, occhi di fantasia e occhi di animali del bosco (dalla volpe all'ape, dalla salamandra al capriolo). Lungo il sentiero sono poi stati collocati dei pannelli per illustrarne il significato profondo.

Il progetto ha visto infine la creazione di gadget speciali: una matita che si trasforma in piantina! Realizzata in legno, alla sua estremità (dove solitamente si trova la gomma) c'è una capsula biodegradabile contente dei semi che si attivano a contatto con l'acqua.

Un'idea ecologica per tutti i partecipanti alle iniziative e in modo particolare per coloro che parteciperanno alla "Caccia al rifiuto", che sarà proposta nell'ambito della Giornata ecologica 2023.

Tante le iniziative, quindi tante le emozioni e gli insegnamenti che speriamo restino nella mente e nei cuori di chi ha condiviso con la Proloco Nosellari Oltresommo questo progetto, ma soprattutto che condivide l'ideale di fondo: la natura va rispettata, senza se e senza ma! Per coloro che se lo ripetono tutte le mattine e tutte le sere, ma soprattutto per chi lo vive concretamente, con le proprie azioni quotidiane, di attenzione, stima, rispetto per "casa nostra", perché, come sosteneva il poeta dell'"ecologia profonda" Gary Snyder: "La natura non è un posto da visitare, è casa nostra."


-Progetto e articolo di Martina Marzari.



Camminare accanto a un torrente in un bosco può offrire un'esperienza molto rilassante e rigenerante. Il suono dell'acqua che scorre può essere calmante e il suo movimento continuo può aiutare a schiarire la mente. Il verde degli alberi e la vegetazione possono fornire un senso di pace e tranquillità; inoltre, l'aria fresca e pulita del bosco può migliorare la salute generale del corpo e della mente. Camminare accanto ad un torrente è anche un'esperienza molto immersiva, perché ci si può sentire parte della natura circostante, in un ambiente tranquillo e silenzioso.


Passeggiare insieme tra gli alberi del bosco, respirando l'aria fresca e sentendo i suoni della natura, sarà un'esperienza indimenticabile per il tuo bambino. Gli regaleremo un sorriso quando troverà un fantastico gadget al ritorno in hotel.


Altri articoli su passeggiate nei dintorni:

Respiro degli alberi

Sentiero delle sorgenti

Forra del lupo


Scopri qui le nostre offerte migliori






0 Ansichten0 Kommentare
bottom of page